L’auto-aiuto

Forme diverse, ma un unico obiettivo: il sostegno reciproco
L’auto-aiuto può assumere diverse forme. I gruppi di auto-aiuto si riuniscono regolarmente in un determinato luogo oppure comunicano attraverso Internet: le modalità sono diverse, ma l’intenzione fondamentale rimane la stessa. Persone che hanno lo stesso problema, la medesima preoccupazione o che vivono una situazione analoga si uniscono per aiutarsi tra di loro. Le persone interessate o quelle a loro vicine non trovano unicamente aiuto e solidarietà, ma si impegnano assumendo anche una responsabilità personale. Attivandosi personalmente e auto-responsabilizzandosi le persone possono raggiungere un maggior grado di autodeterminazione. È precisamente in questo modo che l’auto-aiuto è destinato a diventare un pilastro importante e riconosciuto del sistema sanitario e sociale in Svizzera. Autodeterminazione e responsabilità personale, auto-aiuto e solidarietà ne sono gli aspetti fondamentali e particolarmente efficaci.

Un’altra caratteristica dell’auto-aiuto è che esso copre numerosissime tematiche. Da A come Allergia a D come Depressione, fino a V come Vittime di violenza: la lista delle tematiche per le quali esistono gruppi di auto-aiuto in Svizzera è lunga e variata. L’auto-aiuto permette di risollevarsi in molte situazioni sociali difficili o di far fronte a malattie fisiche o psichiche.

Che cosa lo rende efficace? Le persone coinvolte, o quelle a loro vicine, possono scambiare le proprie esperienze con altre persone che soffrono degli stessi disturbi o affrontano le medesime difficoltà. In momenti particolarmente difficili, è un sollievo essere compresi «dall’interno», potersi scambiare suggerimenti utili, cercare insieme nuove soluzioni e incoraggiarsi vicendevolmente! Inoltre, partecipare ad un gruppo di auto-aiuto significa anche mantenere relazioni sociali.